Come fotografare la luna di notte: obiettivi, impostazioni, reflex e smartphone

 Scopriamo come fotografare la luna: impostazioni, inquadratura, orari ed obiettivi

Fotografare la luna può risultare abbastanza complicato perché bisogna avere innanzitutto una buona conoscenza sui tempi di esposizione, i tempi della luna e la sua posizione.

fotografare la luna

Ma questi non sono solamente le uniche cose da sapere, è molto importante considerare ogni aspetto, che sia l’obiettivo, l’attrezzatura della fotocamera o i giusti posizionamenti, sicuramente non è un tipo di fotografia semplice e sempre uguale, ogni notte la luna può avere aspetto, dimensione o forma differente. Fotografare la luna nel cielo non da lo stesso risultato come quando la si fotografa tra due montagne che incorniciano lo scatto. Sono tantissime le variabili da poter considerare per uno scatto notturno alla luna, proprio per questo, nell’articolo vogliamo illustrare sia le tecniche e le impostazioni da adoperare per scattare tramite la nostra reflex, e sia ciò che può servircia livello di attrezzatura (obiettivi, cavalletto, flash, ecc..) cercando di creare una guida completa per la realizzazione di scatti in notturna verso il grande soggetto nel cielo. Un’altra cosa che c’è da considerare è l’aiuto di applicazioni come Sun Surveyor che possono aiutarci a capire le varie fasi lunari e comprendere meglio come eseguire i nostri scatti alla luna.

Tecniche, impostazioni e configurazione della reflex

Purtroppo per quanto riguarda il miglior modo per fotografare la luna, smartphone e fotocamere non professionali sono da escludere se si vuol ottenere un ottimo risultato, poiché per avere una buona resa servono soprattutto molti zoom, e da non tralasciare la presenza di un cavalletto.
Bisognerebbe avere tra l’equipaggiamento perlomeno uno zoom da 300mm meglio ancora un 400mm o un 800mm.

Importantissimo da tener presente è che per fotografare la luna bisogna esporla nel miglior modo possibile evitando di avere come risultato una palla bianca luminosa nel cielo, quindi sovraesposta.

fotografare la luna

Le impostazioni per fotografare la luna ideali sono:

ISO a 600

l’apertura del diaframma a f8

tempo di scatto che parta da 1/125

La messa a fuoco dovrebbe essere manuale poiché quando inizia lo scatto remoto la reflex si mette a fuoco nuovamente e può provocare quel disturbo di movimento.

Attrezzatura fotografica necessaria

fotografare la lunaOltre ad avere un buon cavalletto bisogna munirsi di obiettivi per fotografare la luna in un modo ottimale. Potrebbe andare bene anche un obiettivo 85 o 105mm per iniziare, se non si volesse spendere parecchi soldi per questi obiettivi si potrebbero acquistare i moltiplicatori di focale che hanno dei costi abbastanza bassi ad esempio usare un catadiottrico ed un moltiplicatore di focale 2x.

La luna risulta un soggetto particolarmente brillante e sovraesposto quindi andrà ad occupare la maggior parte della scena del campo visivo, la componente negativa è che potrebbe andare a creare un forte contrasto con il resto della inquadratura se la si fotografa con altri elementi naturali vicino. Ecco perché bisognerebbe riuscire a bilanciare la luna verso il grigio e schiarire leggermente il cielo, puntando l’obiettivo direttamente alla luna tutto il resto della foto risulterà nero, se invece si posiziona l’obiettivo verso il cielo si avrà l’effetto indesiderato di una luna che sembrerà una palla luminosa bianca.

La soluzione, ma solo per i veri esperti, la troviamo nella post-produzione, si potrebbero fare due foto, la prima alla luna e la seconda al cielo e attraverso l’utilizzo di software come Photoshop sommare le foto e ottenere il risultato ottimale.

Ultima cosa da tenere a mente è il diaframma, un diaframma troppo aperto farà a perdere molti dettagli ma al col tempo anche un diaframma troppo chiuso causerà una distorsione.

Fotografare la luna: Orari, posizione e luoghi migliori

Prima di fotografare la luna occorre informarsi sulle varie fasi lunari, trovare posizioni ottimali dove la resa è migliore come ad esempio luoghi lontani da fonti di inquinamento, zone di montagna dove c’è una maggiore limpidità del cielo, oppure luoghi di mare per un suggestivo effetto specchio.

fotografare la luna

Gli istanti del sorgere, del culminare e del tramontare della luna vengono calcolati per la longitudine, latitudine e altezza sul livello del mare della località prescelta

L’Azimut è contato in gradi da Nord verso Est

L’Altezza è contata in gradi dal Sud

Visibilità quel giorno in cui la Luna non tramonta mai

Invisibilità quel giorno in cui la Luna non sorge mai

Il valore della fase rappresenta la quantità di illuminazione del disco lunare visibile dalla Terra alle ore 00:00

La fase 0.00 si ha quando la Luna espone alla Terra la sua superficie non illuminata dal Sole, per cui è completamente invisibile, mentre la fase 1.00 si ha quando essa espone alla Terra la superficie completamente illuminata dal Sole

L’Elongazione rappresenta il valore angolare tra Luna e Sole visto dalla Terra alle ore 00:00

Fotografare eclissi lunare: consigli e informazioni

Se l’intenzione è quella di fotografare l’intera sequenza dell’eclissi lunare, bisogna partire con il conoscere un bel po’ di trucchi fotografici poiché non risulterà semplice come fotografare la luna, possono essere necessarie esposizioni che arrivano fino a mille volte di più.

fotografare la luna

L’ esposizioni brevi risultano utili solo nelle fasi iniziali e finali delle eclissi ma non saranno in grado di mettere in evidenza il bordo ben delineato dell’ombra sulla luna.
La distanza minima di una focale per ottenere una foto discreta è di 300mm, più di 300 mm bisogna sicuramente utilizzare uno zoom sopra il treppiedi fisso.
D
a ricordare inoltre che se si vuole ottenere una fotografia abbastanza grande della luna dovete procurarvi un telescopio, oppure una reflex collegata allo stesso telescopio.
Infine, d
a tener presente che una normale macchina fotografica con lenti di 40 mm di focale vi darà come risultato una foto dove i particolari impressi risultano uguali a quelli visibili ad occhio nudo.

Fotografare la luna con smartphone: è proprio impossibile?

Partiamo con il dire che purtroppo anche con gli smartphone di migliore generazione fotografare di notte in generale risulta complicato o meglio più che complicato è difficile avere una buona resa, questo perché naturalmente non posseggono caratteristiche di una reflex.

fotografare la luna

Cosa peggiore è fotografare la luna di notte con gli smartphone perché quasi al 90% il risultato sarà quello di una palla bianca nel cielo buio. Gli smartphone non posseggono le caratteristiche necessarie come quelle dei teleobiettivi ecco perché non è impossibile fotografare la luna ma è impossibile avere una fotografia dettagliata della luna.

 

 

Condividi questo articolo:

Come fotografare la luna di notte: obiettivi, impostazioni, reflex e smartphone

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.