Food photography e brand: l’importanza del fotografo food

Il tipo di fotografia dedicato al cibo, alla scoperta della food photography…

Oggi come oggi, si sente spesso parlare di food photography. Di cosa si tratta e perché è così importante per il successo di una attività che opera nel settore food and beverage?

Italianizziamo il termine: food photography non è altro che “fotografia di cibo” o, ancor meglio, l’arte di fotografare piatti e ingredienti, ma anche bevande, per avere delle immagini accattivanti dei prodotti in questione.

Siamo bombardati da scatti che ritraggono cibo e noi stessi, molto spesso, ne facciamo alcuni prima di consumare un piatto particolarmente invitante al ristorante o, ancora, prima di mangiare il nostro pranzo, la nostra cena o le nostre colazioni, piene di dolci invitanti, frutta e quant’altro. Da qualche tempo a questa parte, si è notato un vero e proprio boom del trend in questione e basta aprire un qualsiasi social network per rendercene conto.

A questo punto, verrebbe quasi da dire che tutti possiamo essere fotografi food, eppure non è così. Anzi, a dire il vero, non c’è nulla di più sbagliato dell’affermare una cosa del genere.

Per la propria attività, per il proprio brand, non bastano immagini e scatti amatoriali che, talvolta, possono essere addirittura deleteri. Serve un lavoro svolto da un professionista che sia in grado di contestualizzare nel migliore dei modi il cibo rendendolo, al tempo stesso, oggetto ma anche soggetto indiscusso dello scatto che va a produrre. Solo in questo modo si può far venire l’acquolina in bocca a chi quel piatto dovrà consumarlo o a chi dovrà acquistare il prodotto che si vende.food photography

Veniamo al dunque: la food photography è un ramo della fotografia still life e l’obiettivo principale è, come si è precedentemente sottolineato, quello di produrre invitanti immagini di cibo o bevande, che verranno poi utilizzate nelle varie campagne marketing, siano essere sui social network, sulle riviste specializzate, sui siti e-commerce e così via!

Si deve sottolineare che la figura del fotografo specializzato nel settore food and beverage sta acquistando sempre più importanza, mentre sino a qualche tempo fa veniva sottovalutata a favore di scatti per lo più amatoriali, che di certo non avevano nella professionalità il loro punto di forza. Non solo i grandi brand, quindi, hanno dei fotografi specializzati, ma anche tantissime attività medio piccole iniziano a capire quanto sia importante presentare i propri prodotti con degli scatti professionali.

Questo cambiamento di rotta lo si deve soprattutto all’avvento e alla diffusione capillare dei social network, che hanno permesso a tante piccole attività di creare una propria pagina, una propria vetrina, per mostrare ai follower ciò che creano e che vendono.

In questo quadro generale, quindi, la food photography ha iniziato ad avere sempre più importanza, poiché questa arte è in grado di presentare al meglio alimenti, piatti, bevande e, soprattutto, fare in modo che si distinguano dagli scatti amatoriali che ormai spopolano nel web. Lo scopo finale è quello di rendere l’immagine stessa quanto più appetibile possibile e per farlo servono necessariamente la tecnica e le competenze di un esperto. I dettagli, in questo specifico caso, sono estremamente importanti, così come lo sono anche altri fattori quali, ad esempio, le luci, la composizione della scena, la corretta esposizione, e così via. Se si vuole attirare l’attenzione si deve creare una foto perfetta, che sia da mangiare con gli occhi e che riesca, allo stesso tempo, anche a trasmettere esattamente il messaggio desiderato.

L’importanza della figura del fotografo food

Alla luce di quanto detto, risulta chiaro che bisogna abbandonare il proprio smartphone se si ha un’attività da pubblicizzare e lo si vuole fare per bene. In questo caso è necessario affidarsi a una figura esperta, in grado di riuscire a cogliere ogni minimo dettaglio da esaltare in un piatto finito o in un singolo alimento. Rendere appetibile la foto, lo abbiamo già detto, questo è l’obiettivo principale e per riuscire a centrarlo serve qualcuno che sappia comporre lo scatto perfetto.

Per questo motivo, attualmente la figura del fotografo food è sempre più richiesta, non solo dalle grandi aziende e dai marchi noti, ma da tutti coloro i quali vogliono intraprendere la via del successo per la propria attività, comunicando ai potenziali clienti l’amore e la maestria presenti in ciò che fanno, che creano o che vendono. Un fotografo professionista del settore food and beverage è in grado di dare la giusta dignità a ogni piatto, a ogni bevanda, e lo fa mixando i colori migliori, scegliendo le luci, il contesto, le angolazioni, la location.fotografare il cibo

Che si tratti di un ristorante, di un bar, di un e-commerce che vende alimenti e bevande, è dunque essenziale avere degli scatti professionali per presentare ciò che si vende. Gli stessi dovranno essere utilizzati su tutti i canali di comunicazione, così da mostrare al meglio i propri prodotti e attirare l’attenzione del potenziale cliente.

Un professionista molto quotato nell’ambito della fotografia food è senza dubbio Michelangelo Convertino. Quest’ultimo ha fatto della sua più grande passione un vero e proprio lavoro, come si può notare in ogni suo scatto. Nulla è lasciato al caso, tutto ha un’anima, un senso, ed è al posto giusto. Le sue fotografie parlano: è possibile quasi sentire gli odori e percepire il sapore di quello che si sta guardando. Proprio questo è l’obiettivo della food photography ed è solo con la scelta del giusto professionista del settore che si è in grado di fare centro.

Immagini curate e realizzate su misura per le esigenze di una specifica attività sono quello che fa la differenza e che porta un brand, un e-commerce a distinguersi dalla massa. Oggi come oggi la concorrenza è tantissima nel settore food, non si può prescindere da questo dato di fatto se si desidera emergere e farsi notare nella propria nicchia di mercato.

Questa è dunque l’unica strada percorribile da chi decide di volere intraprendere un’attività di successo: gli scatti professionali ammaliano la vista e spingono un potenziale cliente ad acquistare ciò che si vende, che si tratti di un piatto di pasta, di una pizza, di un bellissimo dolce o di una bottiglia di vino, solo per fare qualche esempio.

Condividi questo articolo:

Food photography e brand: l’importanza del fotografo food